La giornata è dedicata a una riflessione tra amministratori, studiosi, imprenditori e cittadinanza attiva sulle prospettive di innovazione sostenibile della Riserva Naturale Navegna-Cervia, da anni a fianco delle comunità nella produzione di territorio e ri-produzione di paesaggio

CASTEL DI TORA (Rieti)
18 SETTEMBRE 2019

Sala polifunzionale – Largo Armando Massini

Organizzato dalla Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia e dall’Università Roma Tre in collaborazione con la Fondazione Di Vittorio e Lazio Innova

Un incontro che intende sviluppare ed approfondire una nuova visione delle aree protette come Smart Land, prendendo come riferimento il modello descritto da Roberto Masiero nel libro “Dalla Smart City alla Smart Land” (A. Bonomi e R. Masiero, 2014 – Marsilio Editore). Nuova vision e mission che sono già realtà nella Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia in provincia di Rieti. Dal locale al globale, dalla pratica alla teoria, nel convegno si proverà ad analizzare le procedure operative che accompagnano i territori per farli diventare smart partendo dalle risorse, dai caratteri, dai luoghi e dalle vocazioni esistenti.

Un incontro per sviluppare ed approfondire una nuova visione delle aree protette come Smart Land, prendendo come riferimento il modello descritto da Roberto Masiero nel libro “Dalla Smart City alla Smart Land” (A. Bonomi e R. Masiero, 2014 – Marsilio Editore). Nuova vision e mission che sono già realtà nella Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia, in provincia di Rieti. Dal locale al globale, dalla pratica alla teoria; nell’incontro si sono analizzate le procedure operative che accompagnano i territori per farli diventare smart partendo dalle risorse, dai caratteri, dai luoghi e dalle vocazioni esistenti.

Un processo “dal basso” con lo scopo ultimo dell’inclusione attraverso la coesione sociale, l’occupazione, l’istruzione e la formazione professionale, i diritti dei lavoratori, la salute, la casa, le pari opportunità. Il concetto di smart rimette in gioco, oltre alla questione del bene comune, le modalità dell’essere cittadini e il concetto stesso di cittadinanza. Un Parco “smart” è dunque un luogo nel quale, attraverso politiche diffuse e condivise, si aumenta la competitività e attrattività del territorio, con una attenzione particolare alla diffusione della conoscenza, alla crescita creativa, all’accessibilità e alla libertà di movimento, alla fruibilità dell’ambiente naturale, alla qualità del paesaggio e della vita dei cittadini, allo sviluppo sostenibile.

Una giornata dedicata ad una riflessione tra amministratori, studiosi, imprenditori e cittadinanza attiva sulle prospettive di innovazione sostenibile della Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia, da anni a fianco delle comunità nella produzione di territorio e riproduzione di paesaggio.

DALLA SMART CITY ALLA SMART LAND

Due letture del fenomeno che sta rivoluzionando i territori: comunitario-evolutiva quella di Aldo Bonomi, più attenta ai processi di produzione quella di Roberto Masiero

18 Settembre 2019 – ore 09,00
CASTEL DI TORA (Rieti)
Largo Armando Massini

Condividi su