La Riserva Naturale Regionale Monte Navegna e Monte Cervia, in provincia di Rieti, tutela un paesaggio incontaminato fatto di boschi, praterie, monti, gole e corsi d’acqua, che si estende per circa 3600 ettari all’interno dell’area delimitata da due laghi, artificiali: il lago del Turano ed il lago del Salto. Coinvolge il territorio di nove comuni, caratterizzati dal tipico aspetto dei borghi montani, ricchi di storia e tradizioni che si perdono all’alba dei tempi: Ascrea, Castel di Tora, Collalto Sabino, Collegiove, Marcetelli, Paganico Sabino, Rocca Sinibalda e Varco Sabino. I Castelli, le chiese, i monasteri definiscono un paesaggio oggi poco antropizzato (popolazione complessiva di circa 2.500 ab.) e per lo più sconosciuto al turismo di massa. Il territorio della Riserva rappresenta il confine, oggi tra le regioni Lazio ed Abruzzo, un tempo tra Stato Pontificio e Regno Borbonico prima ancora tra Equi e Sabini; l’essere da sempre un territorio di “frontiera” ha contribuito a definire i suoi aspetti socio-culturali ed, ancor oggi, influisce molto nella sua vita socio-economica. Il paesaggio è caratterizzato dagli alti monti di roccia calcarea, che si addolciscono nelle colline degradanti verso le valli più popolate.

LE ATTIVITA’ DEL 2019

Unico nella provincia di Rieti e fra i primi classificati nella graduatoria regionale, il progetto rientra nel finanziamento complessivo di 16 milioni di euro stanziato dalla Regione Lazio per 500 km di nuove piste ciclabili.

Guida pratica alla conoscenza e fruizione di un’area protetta.

A cura di Luigi Russo

Progetti di Servizio Civile bando 2019, calendario degli incontri sul territorio organizzati dalla Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia e dagli altri gli enti del territorio.

Un incontro che ha voluto sviluppare ed approfondire una nuova visione delle aree protette come Smart Land, prendendo come riferimento il modello descritto da Roberto Masiero nel libro “Dalla Smart City alla Smart Land”. Nuova vision e mission che sono già realtà nella Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia, in provincia di Rieti.

La Comunità Laudato Si’ Navegna Cervia ha deciso di condividere l’obiettivo di diffondere e accrescere la sensibilità e l’educazione nei confronti delle tematiche dell’ecologia integrale, della tutela dell’ambiente e della casa comune attraverso la lettura di brani dell’Enciclica Laudato Si’ nelle chiese dei Comuni della Riserva.

Lunedì 12 agosto, presso la sede della Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia, il presidente Giuseppe Ricci e il sindaco di Pescorocchiano Ilaria Gatti hanno proceduto alla stipula del protocollo d’intesa che di fatto sancisce la volontà del Comune di Pescorocchiano di istituzionalizzare un processo di collaborazione.

Lo scorso 16 maggio la Riserva Naturale dei Monti Navegna e Cervia e la Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeborard hanno firmato un protocollo d’intesa, concordando di sviluppare e pro- grammare iniziative coordinate con l’intento primario di valorizzare il territorio dal punto di vista ambientale, dello sviluppo sostenibile, turistico e sportivo.

Settimana europea dei Parchi, le iniziative della Riserva Naturale Navegna e Cervia

Dall’11 al 19 maggio, numerose le attività in programma per diffondere la conoscenza della rete di aree protette laziali di grande pregio paesaggistico e di alto valore ambientale

L’attività di videosorveglianza è una risposta concreta all’esigenza degli amministratori locali, che avevano rappresentato al Prefetto la necessità di creare un sistema di controllo del territorio volto a garantire maggiore sicurezza, specie nei periodi di maggiore afflusso turistico.

Sabato 27 Aprile 2019 – Seminario annuale di diffusione Progetto Miglioramento Territoriale della Ligustica. 

RISERVA NATURALE MONTI NAVEGNA E CERVIA

VARCO SABINO
Via Roma, 33